Federica Scanderebech Pd, difficile da scrivere, facile da trovare sempre!

Candidata in Consiglio Comunale nel Partito Democratico di Torino.
Torino (MEDIAINFORMER) 19 Febbraio 2016
Voti totali: 0

 

https://youtu.be/SAUoPKgpqXg

 

La politica o la ami o la odi. Deve essere affrontata però con buon senso, presenza, partecipazione, passione e impegno. L'obbiettivo di ogni politico dovrebbe essere quello di riavvicinare i cittadini alle Istituzioni e far sì che ritorni in loro la fiducia, perché un futuro migliore sia possibile.

La vera politica si deve occupare concretamente anche delle piccole cose, è mettendo un cassonetto dell'immondizia in più sotto la casa di un anziano che si fa qualcosa di concreto e si può recuperare un po' di quella fiducia persa!

La mia vocazione per la politica è nata tempo fa a seguito di tanti anni di associazionismo in cui svolgevo attività di beneficenza e volontariato, in quel momento ho capito che volevo scendere in campo mettendoci la faccia, perché speravo di poter fare qualcosa di concreto in più per gli altri, è stato così che nel 2006 mi candidai in Consiglio Comunale a Torino.

Da giovane donna e Consigliera Comunale alla fine del mio secondo mandato rivolgo un caloroso invito a tutti i giovani ad avvicinarsi concretamente alla vita politica ed a interessarsi della cosa pubblica. Dobbiamo tutti responsabilmente dare il nostro contributo per continuare a migliorare la nostra bella Torino. Ogni singola persona è fondamentale e determinante con le sue segnalazioni, i suoi suggerimenti e i suoi progetti; più contributi riusciamo a ricevere, più dinamismo può avere la nostra attività amministrativa.

In questa tornata amministrativa c'è una grandissima novità: la doppia preferenza. Vuol dire che si possono scrivere sulla scheda elettorale due cognomi di due candidati dello stesso partito, purché uno sia donna e l’altro sia un uomo, questo per garantire una maggiore rappresentanza di genere. Io non ho mai creduto alle quote rosa con percentuali nette e come norma imprescindibile alla quale sottostare, ma credo che l'opportunità che venga data in questa tornata elettorale di votare con più enfasi una donna sia importantissima!

In questi anni le donne in Consiglio Comunale hanno portato avanti iniziative riguardanti la violenza sulle donne così come hanno fatto parlare di linguaggio di genere cambiando addirittura lo Statuto della Città di Torino; sono piccole cose che hanno però un grande significato.

La nostra Città in questi anni di amministrazione del Sindaco Piero Fassino è cambiata enormemente, si pensi a tutti i grandi investimenti che si sono fatti in tantissime aree industriali che hanno cambiato il loro volto a seguito di numerose varianti urbanistiche, bisogna avere la pazienza e dare il tempo alle persone che si sono messe in gioco di far si che possa continuare a cambiare in meglio. Solo una persona come Piero Fassino ha tutte le qualità e le competenze governative per migliorare la nostra Torino, di certo gli altri candidati non sono alla sua altezza e non possono essere neppure lontanamente paragonati alle sue capacità. Per questo tutto il mio sostegno andrà a Piero Fassino e mi propongo come candidata in Consiglio Comunale nel Partito Democratico di Torino. Vorrei continuare ad ascoltare chiunque me lo chieda ed essere un punto di riferimento, sempre presente nel a Torino.

Federica Scanderebech, difficile da scrivere ma facile da trovare sempre!

Federica Scanderebech

la vostra Consigliera Comunale sempre presente


Data ultima modifica: Lun, 22/02/2016 - 8:43am