Corso al cronotachigrafo per gli autisti

Il corso è consigliato agli autisti che guidano mezzi di peso superiore alle 3,5 tonnellate.
MEDIAINFORMER 13 Marzo 2017
Voti totali: 0

Il cronotachigrafo, o semplicemente tachigrafo, è un dispositivo (analogico o digitale) che è collegato ai sensori dei veicoli commerciali come autocarri, pullman e camion ed ha lo scopo di registrare i dati di tempo, velocità e distanze, tenendone traccia su apposite stampe. Lo scopo del cronotachigrafo è monitorare le condizioni di lavoro e il rispetto della sicurezza stradale, in modo da garantire una concorrenza più equa e sollevare le aziende dalla responsabilità in caso di incidente dovuto al mancato rispetto dei tempi di guida-riposo. Il cronotachigrafo è simile ad una piccola autoradio ed è dotato di una smartcard che viene inserita durante la marcia e disinserita per scaricare i dati. I modelli più datati sono invece analogici, ovvero dotati di appositi dischi di carta che registrano velocità, percorrenze e tempistiche.

A partire dallo scorso 28 dicembre, sono entrate in vigore le nuove normative che prevedono corsi di formazione sul corretto utilizzo del cronotachigrafo per le aziende che utilizzano automezzi di peso superiore alle 3,5 tonnellate: i corsi non sono obbligatori, ma fortemente consigliati, per cui l’impresa può richiedere ai propri dipendenti con qualifica di autista di frequentare il corso (al termine del quale viene rilasciato un attestato valido 5 anni). L'azienda ha invece l'obbligo di controllare l’attività dell’autista, scaricando ogni 90 giorni (o comunque al termine di ogni uscita) la smart card o le stampe e conservandole nei propri archivi per 1 anno.

Il corso di formazione ha una durata minima di 8 ore e servirà alle aziende non per annullare automaticamente la propria responsabilità in caso di incidente o infrazione, ma per dimostrare all’autorità competente di aver formato i propri dipendenti e avergli fornito gli strumenti necessari al buon uso della strumentazione. Infatti, oltre all’attestato di frequenza, al termine del corso la ditta deve fornire al dipendente un documento (valido 1 anno ed esclusivamente per l’azienda che lo ha prodotto) in cui vengono fornite le istruzioni sulle norme di comportamento alla guida e sul corretto uso del cronotachigrafo.

I corsi per crono tachigrafo a Perugia si svolgono in diverse sedi e sono attivi tutto l’anno, in modo che gli autotrasportatori possano iscriversi quando lo desiderano; il numero massimo di partecipanti è 40 per ogni corso, che dura un minimo di 8 ore. I corsi sono dedicati agli autisti che guidano mezzi del peso pari o superiore alle 3,5 tonnellate.

Subito dopo il termine del corso viene rilasciato l’attestato con validità 5 anni, alla scadenza dei quali si dovrà frequentare un altro corso. Gli argomenti del corso di formazione sono: normativa passata e vigente con i recenti regolamenti entrati in vigore; obbligo all’uso del cronotachigrafo ed eventuali esenzioni; regolamento che disciplina i tempi di guida e riposo con certificazioni, esenzioni e deroghe; strumentazione analogica e digitale (differenze, modi d’uso, descrizione del foglio di registrazione); carte tachigrafiche, loro lettura ed interpretazione; simulazione di casi reali e cenni sulle responsabilità penali ed amministrative in caso di violazione (circolazione con cronotachigrafo manomesso o non funzionante).


Data ultima modifica: Gio, 16/03/2017 - 10:06pm